venerdì 26 novembre 2010

CE LA POSSO FARE



Dunque dunque, aggiorniamoci.
Il mitico idraulico, che di nome fa Francesco e di cognome da Vinci, non è solo genio ma molto creativo e continua a farne delle sue.
Il famoso scaldasalviette, versione quater, non è ancora arrivato e pare arriverà per metà dicembre.
Lo scaldabagno, cosa molto più preoccupante, non è ancora arrivato.
I sanitari li ha montati sospesi e ovviamente io li volevo tradizionali. La richiesta dell'architetto era in effetti poco chiara, nel senso che erano indicate una marca ed una serie ma in quella serie ce ne sono a terra e sospesi.
Nel dubbio, chiedi, o no?
No, ovvio, vanno di moda sospesi, quindi perchè dubitare?
Del box doccia e di uno dei water che era rotto si può scoprirne la sorte solo con una sfera di cristallo. Satinato, come quello del box.

La cucina doveva arrivare questa settimana ma non arriva perchè la progettista ha sbagliato lavastoviglie.
Come caspita si fa a sbagliare? Boh!
Sta di fatto che quella che ha ordinato lei non entra e quella nuova non si sa quando arriva.
Se non arriva la cucina il falegname non può fare il tavolo, perchè ha bisogno di scegliere il materiale in base a quello della cucina. E se non arriva la cucina, io non mi azzardo a comprare il frigorifero. Preferisco verificare di persona lo spazio a disposizione.
Soprattutto se non arriva la cucina, noi non potremo cucinare.

Il marmo all'ingresso era stato lucidato ... con la cera.
Così ero buona pure io a farlo!
D'altronde è noto che la cera non toglie i graffi dal pavimento ... ma forse è noto solo a me e a pochi altri.
Dopo essersi chiariti sul lavoro da fare, ho un marmo rinnovato e una parete tortora a schizzi di acqua di lucidatura.

Il pittore è fermo, il parquettista che deve posare il linoleum in cucina è disperso.
L'elettricista ha dimenticato una presa fondamentale, almeno per uno dei componenti della famiglia: l'indispensabile presa per tapis roulant, oh mon dieu!
Il citofono pare non funzionare e il telefono chi può dirlo? Lo scopriremo solo vivendo.
La banca ha avuto finalmente la perizia decisiva ma chissà come, chissà perchè, non i documenti del notaio glamour; quindi non ci eroga al momento neanche un cent.

Che poi, a me chi me la fa fare di abbellire case che godranno altri?
E intanto nevica.

26 commenti:

  1. Per provare a sbloccare qualcosa potresti partire dallo spingere il falegname a realizzare il tavolo comunque. Quasi certamente il giorno dopo che lui inizia, per le note leggi della sfiga, arriva la cucina. Tu a quel punto scegli il frigo e sei a posto almeno per il mangiare. Sul dormire mi pare che non ci siano problemi e quindi l'indispensabile diventa garantito. Lavarsi con l'acqua fredda, poi, tempra le nuove generazioni e per il riscaldamento dell'aria ci si arrangia con le stufe elettriche, ovunque siano le prese. Direi che per il 2011 nella nuova casa siete pronti, forse anche in anticipo. Ciao C!

    RispondiElimina
  2. ho fatto tre traslochi nel giro di due anni. Ho perso un sacco di roba ma mi sono ritrovata con qualche ruga in più per non parlare dei capelli bianchi. Ma io era sola. Tu hai un marito accanto. Ce la farai!!! :))

    RispondiElimina
  3. L'ironia è l'unica, in queste situazioni :))) Come eric, son certa che sarà tutto a posto! Vabbè , diciamo almeno l'indispensabile và: banca, cucina e bagno :) In bocca al lupo. M.

    RispondiElimina
  4. Ma una visitina a casetta nuova dall'esorcista del vescovado??????????????remeber: tu suocera vivente hai=suocera vivente sfiga permanente::::(((((Io ne ho le PROVE PROVATE....e grande esperienza...ciao Cinzia

    RispondiElimina
  5. Ce la farai, ce la farai e li metteri tutti in riga!!! Ciao Sogno! :-)) (kappa_a)

    RispondiElimina
  6. l'importante è non perdere il sorriso e l'ironia e tu mi sembra che ne sia ricca...quindi "gente allegra il ciel l'aiuta"...:)
    ciao!

    RispondiElimina
  7. Ma chi te l'ha fatto fare questo trasloco?

    RispondiElimina
  8. Certo che doccia fredda e panini, con la neve fuori dalla finestra... brrrrrrrrrr!

    RispondiElimina
  9. oddio... secondo me, mantieni fin troppo la calma.... :-)

    RispondiElimina
  10. abbellire case che poi godranno altri??? eh no!! questo è l'ultima e te la godrai tu altroché! dai che sta venendo bellissima. baciogrande

    RispondiElimina
  11. Mi pare di tornare indietro di un anno....ora tutto mi sembra un brutto sogno...miracolosamente un giorno tutto si è sbloccato e i pezzi del puzzle si sono incastrati tutti...
    Cela puoi fare...si
    Buona settimana
    Chiara

    RispondiElimina
  12. Oddio...!Ancora piuttosto intricata la situazione,pare!Però non ti arrendere,vedrai che quando meno te l'aspetti si sblocca qualcosa e allora seguiranno anche le altre,come le ciliegie!
    Forza e coraggio,mettili tutti in riga che ce la
    puoi fare!
    Un abbraccio!
    Tesi

    RispondiElimina
  13. SBLOGGED
    tu non sai che falegname ho io! L'unica persona seria di questa ristrutturazione, a parte l'architetto. Si preoccupa perfino che le sue "creature", gli infissi, non possano essere spolverate :) Per quanto riguarda l'acqua fredda, temprerà le giovani generazioni ma quelle sui quarant'anni le ammazza di reumatismi! Il trasloco è fissato per il 27 e 28 dicembre, quindi come va, va. Ciao!

    RispondiElimina
  14. SCHEGGIATA
    Questo per me è il quinto in otto anni e i capelli bianchi hanno cominciato a spuntarmi dopo qualche mese in Veneto. Mio marito c'è ...e infatti gli ho chiesto di non prendere ferie e andare a lavorare che è meglio :)***

    RispondiElimina
  15. CINZIA
    Mia suocera almeno, se mai concederà l'onore (orrore) della sua presenza, non potrà stavolta misurare i milligrammi di polvere accumulati dietro al bidet :)))

    RispondiElimina
  16. Kappa
    Grazie, sei incoraggiante!

    RispondiElimina
  17. MP
    La mia ironia muore sulla dermatite che mi sta tormentando il collo :) però cerchiamo di tenerla alta! ciao :)

    RispondiElimina
  18. MARIANETTI
    L'eccessivo costo dell'affitto e l'approssimarsi della scadenza del bonus per lo stesso. Oltretutto c'è una forte motivazione psicologica: l'idea che forse per cinque - sei anni io riesca a fermarmi in un posto.

    RispondiElimina
  19. ELLIY
    Finiremo come quando da piccoli si rompeva lo scaldabagno: pentole d'acqua sul fuoco. E piatti pronti riscaldati al microonde :)

    RispondiElimina
  20. LYRIC
    Io si, il mio collo afflitto da dermatite un po' meno :)

    RispondiElimina
  21. ARIA
    l'ultima? ne dubito sinceramente. Però forse l'ultima che acquisto. Sta venendo una meraviglia :) l'architetto, che ha appena rifatto il bagno a casa sua, dice che l'anno prossimo lo fa di nuovo come il mio :)***

    RispondiElimina
  22. CHIARA
    La tua esperienza è un raggio di sole in questa fredda giornata :) Grazie :***

    RispondiElimina
  23. TESIbr>Ah se li ritrovo tra le campagne bresciane e quelle lodigiane, li metto in fila come all'asilo :))) speriamo che finisca, non ne posso più! Un bacione!

    RispondiElimina